ilpa

News ILPA


2015

Inizio progetto “protezione totale bordo casseforme”


2011

Risparmio energetico: In aggiunta all’autonomia termica, inizia la produzione fotovoltaica per energia elettrica.


2009

Progetto C.F.P. Collaborazione con mercato nord America


2008

Brevetto WO/2008/155244


2008

Nuovo rivestimento plastico


2008

Brevetto
WO/2008/095897


2007

Progetto PURMAX


2005

Brevetto per pannello con bordo a L per telai metallici WO/2005/064099


2005

Creazione IES team


2004

Brevetto XLIFE


1993

Brevetto STRATO-STOCK


1989

Collaborazione ILPA-GOR


1977

Inizio produzione cassero tre strati


1962

Inizio produzione pannello listellare


1948

Nascita falegnameria Pasotti.

News dell'innovazione


IL CEMENTO TRASPARENTE



Quella che sembra una contraddizione di termini, diventa realtà al padiglione italiano dell'Expo 2010 di Shanghai.

E' cemento ma è trasparente. La trasparenza del materiale è dovuta alle particolari tecnologie adottate nell'uso dei materiali: cemento, additivi e resine. L'impasto ha le caratteristiche e la fluidità necessarie per fissare nei pannelli le resine, consentendo il trasporto ottico della luce e delle immagini senza per questo alterare le caratteristiche di isolamento e di robustezza tipiche del materiale a base cementizia.

Le resine sono speciali polimeri che i ricercatori Italcementi hanno selezionato per questo tipo di applicazione. Possono avere differenti colorazioni, interagendo sia con la luce artificiale che con quella naturale, creano una luce calda e morbida all'interno dell'edificio e un'immagine di chiaro nitore all'esterno.
I ricercatori Italcementi hanno dunque individuato la giusta formulazione di un premiscelato che consente di mantenere queste resine plastiche all'interno del materiale cementizio, per sua natura opaco, senza creare fessure e comprometterne la struttura. Questa soluzione, senza ricorrere alle più costose fibre ottiche, è quindi particolarmente adatta per una produzione industriale e per un mercato diffuso del “cemento trasparente” e offre un maggiore effetto di luminosità, poiché le resine sono in grado di sfruttare angolazioni di incidenza della luce molto superiori a quelle delle fibre ottiche. Altra peculiarità del cemento trasparente ideato per Shanghai riguarda la fase di lavorazione. Nonostante la complessità del materiale, questo cemento può essere gettato “in forme” direttamente in cantiere, riducendone fortemente i costi. Anche le performance meccaniche del cemento trasparente sono molto interessanti. Allo stato attuale sono stati messi a punto i pannelli pre-fabbricati, che possono avere dimensioni anche molto grandi.

I pannelli trasparenti (e “semi-trasparenti”, ovvero caratterizzati da un grado di trasparenza ridotto del 50% per esigenze architettoniche) realizzati per l'Expo con questo materiale sono 3.774 e coprono una superficie complessiva di 1887 m², circa il 40% del totale dell'involucro del Padiglione, creando nell'edificio di Shanghai una sequenza di luci e ombre in continua evoluzione nel corso del giorno.
L'edificio visto dall'esterno, grazie a 189 tonnellate di cemento trasparente, con il buio farà filtrare le luci interne, mentre da dentro mostrerà le variazioni di luminosità esterne durante la giornata. ( ITALCEMENTI)


BIODIESEL DAL LEGNO

L’università della Georgia ha ideato un metodo per utilizzare pezzettini di legno come combustibile nei motori a scoppio. È la prima volta che si riesce a trasformare un derivato del legno in normale carburante. (Energy and Fuels)


L’ALBERO PIU ANTICO DEL MONDO E’ UN ABETE ROSSO E HA 8.000 ANNI

Leif Kullman, botanico all’università Umea (Svezia) ha recentemente datato un abete rosso di 8.000 anni. Il botanico spiega “abbiamo trovato il gruppo di alberi nel centro della Svezia, in un luogo che per puro caso non è stato interessato dal taglio che interessa le foreste della regione. Tra gli studi eseguiti abbiamo fatto datare al carbonio 14 le radici più antiche di una delle piante e a sorpresa abbiamo appreso che esse hanno un’età di 8.000 anni. La scoperta fa di questo albero, e probabilmente del gruppo a cui appartiene, il più antico organismo vivente oggi conosciuto”. Fino a ora l’albero più antico noto ai botanici era “Matusalemme” un pino Bristlecone con un’età di circa 5.000 anni. Altri alberi monumentali vecchi di migliaia di anni sono noti in Iran dove un cipresso ha compiuto i 4.000 anni di età, in Cile dove un’altra pianta simile ha compiuto i 3.600 anni. Alberi da 2-3.000 anni sono poi innumerevoli e presenti un po’ in tutto il mondo. In Italia il censimento degli alberi monumentali è stato realizzato dal Corpo forestale dello stato che ne ha individuati circa 150. Da questo lavoro si scopre che l’albero più antico d'Italia, un oleastro, ha un’età che si aggira attorno ai 3.000 anni. (La Repubblica)


LE PROTEINE DELLA GRAVITA'

Le piante crescono sempre verso l’alto e ora sappiamo perché. I due team, guidati da Justyna Wisniewska, dell’Istituto polacco di biologia di Torun e da Jan Petrasek, dell’accademia delle scienze di Praga, hanno mostrato come un gruppo di proteine chiamate PIN aiuta le radici ad individuare la direzione del campo gravitazionale. Determinano infatti il verso del flusso dell’ormone vegetale auxina, che a sua volta guida la crescita delle piante e il corretto orientamento delle radici. (Science)


IL CEMENTO E IL CALCESTRUZZO: UN PERCORSO LUNGO MILLENNI

Nell'antichità si era alla ricerca di “una colla per le pietre”.
Per legare tra loro le pietre, i muratori utilizzavano:
- l’argilla nella Preistoria
- il bitume a Babilonia
- il gesso in Egitto 
- la calce in Grecia.

I Romani inventarono il primo cemento. Aggiungendo alla calce le ceneri vulcaniche del Vesuvio, ottengono un legante che, miscelato con l’acqua, diviene malleabile e indurisce seccandosi.

1756: L’inglese Smeaton fabbrica una malta che ha le stesse proprietà di una pietra molto dura, la pietra di Portland.

1817: Il francese Louis Vicat studia scientificamente questo legante, ne scopre le grandi qualità e le rende note: diventa così l’inventore ufficiale del cemento.

1824: Lo scozzese Aspodin deposita un brevetto per il primo cemento Portland.

Aforismi


Cerca di essere il giocatore di scacchi, non il pezzo sulla scacchiera.


Anche la mente più erudita ha qualcosa da imparare.

George Santillana

Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendo.

Aristotele

La ricerca della verità è più preziosa del suo possesso.

Albert Einstein

C'è gente che non è mai giunta ai concetti, perchè è rimasta ferma ai preconcetti, come non è mai giunta al giudizio, restando nel pregiudizio.


Anche un orologio fermo segna l'ora giusta due volte al giorno.

Hermann Hesse

Bisogna vivere con semplicità e pensare con grandezza.

William Wordsworth

Il buon legname non cresce facilmente: più forte è il vento,più robusto è l’albero

W. Marriott

La fantasia è più importante della conoscenza.

Albert Einstein

Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati.

Johann Wolfgang Göethe

Non è il più forte della specie che sopravvive e neppure il più intelligente. Sopravvive la specie che si adatta meglio al cambiamento.

Darwin

Stà a te: puoi credere di farcela o credere di non farcela. In entrambi i casi i fatti ti daranno ragione.

H. Ford