ilpa

Ilpa, stabilimento di nave

Sede e stabilimento di Nave (BS) - Italy

/LA NOSTRA STORIA

1948 Anno di nascita.
Il mondo e le esigenze del mercato cambiano velocemente e con essi lo sviluppo delle tecnologie. Anni in cui abbiamo imparato ad essere sempre aperti al nuovo, ad essere curiosi e dinamici. ILPA inizia come laboratorio di falegnameria e successivamente con la produzione di case prefabbricate in legno.

1961 Inizia la produzione del pannello listellare.

1975 Inizia la produzione del pannello a tre strati.

1993 Brevetta il primo pannello composito per casseforme denominato STRATO-STOCK®.
È stata la proposta più innovativa nel settore della grande superficie, imitata successivamente da tutti i principali produttori di plywood.

2002 Abbiamo ulteriormente innovato i pannelli compositi con il progetto Xlife in collaborazione con uno dei più importanti attori mondiali di tale mercato.

2006 Brevetta la prima cassaforma in legno con protezione degli spigoli con poliuretano.

2010 Inizia la sperimentazione del pannello strato-film.

2014 Iniziano collaborazioni anche con importanti player extra europei.

Pressa Strato-Stock

/IL NOSTRO LAVORO

Un mix di competenze interne e dei nostri partner per un rapido adattamento alle richieste del mercato.

Abbiamo una struttura snella, dinamica, flessibile e intendiamo mantenerla tale.
Da molti anni, abbiamo stabilito una rete di collaborazione con gruppi industriali e istituti di ricerca e sviluppo.
Crediamo nella forza delle partnership che garantisce solidità nel tempo strumenti, risorse e trasferimenti di tecnologie tra settori diversi.
Abbiamo numerosi brevetti in comune. Produciamo semilavorati e prodotti finiti in esclusiva.

Interno Magazzino

/LA NOSTRA VISION

Pensiamo che accordi comuni di sviluppo, con i maggiori leader di settore, siano un mezzo efficace per dare una risposta ai numerosi bisogni insoddisfatti del nostro mercato.
Crediamo nel Trasferimento Tecnologico tra i diversi settori di mercato ed in particolare dall’automotive all’edilizia.
Vogliamo continuare il percorso iniziato, sviluppando soluzioni sempre più efficaci nel campo del pannello composito per edilizia.

/INVENZIONI

Pensiamo di essere tra le ditte che hanno contribuito maggiormente ad innovare i tradizionali pannelli per casseforma. Agli inizi degli anni ‘90 siamo stati i primi a brevettare un rivestimento plastico in poliolefine applicato ad un supporto in legno. Questa idea, apparentemente semplice, si è rivelata negli anni vincente riuscendo a valorizzare ulteriormente le caratteristiche positive del legno, limitandone le negative.
Attualmente stiamo sperimentando un’ulteriore protezione del bordo della cassaforma per migliorare la sigillatura e allungarne il tempo di vita.

/MODUS OPERANDI

La continua innovazione realizzata in ILPA affianca, al tradizionale lavoro di ricerca e alla fantasia tipicamente italiana, il trasferimento d’innovazione da altri settori tecnologici con il supporto dei nostri partner. Questa impostazione ci consente di mantenere una struttura snella ed efficiente e di proporci come partner ai grandi player mondiali dell’edilizia per soddisfare le nuove esigenze del settore.

Rintracciabilità

Rintracciabilità

Tutti i pacchi di pannello STRATO-STOCK® hanno un’etichetta di identificazione su cui è riportato il codice di produzione e il codice a barre che consente una gestione di magazzino ordinata e veloce.

Serigrafia laser

Serigrafia Laser

Tutti i pannelli STRATO-STOCK® hanno, su un lato della superficie plastica, un numero di rintracciabilità inciso con raggio laser. Questo consente di fornire la massima garanzia di rintracciabilità anche al singolo pannello.

Identificazione RFID

Identificazione RFID

Su richiesta è possibile inserire all’interno di ogni singolo pannello un’etichetta RFID d’identificazione. Questo è un modo ancora più sofisticato per rispondere alle esigenze più specifiche.

/TEST E VERIFICHE

I test eseguiti sui nostri prodotti si dividono in:
Controllo al 100% zero difetti: Test eseguiti su ogni singolo pannello, con l’analisi ad ultrasuoni, sulla totalità della superficie, per controllare eventuali difetti presenti nella parte interna del pannello.
SPC (Controllo Statistico di Processo).

Controllo ultrasuoni

Controllo Ultrasuoni

L’incollaggio di ogni singolo pannello STRATO-STOCK® viene controllato tramite macchinari ad ultrasuoni.

Prova ultravioletti

Prova Ultravioletti

Prova d’invecchiamento, vediamo la comparazione tra pannelli a tre strati concorrenti, con tavola intera e larga, e pannello a tre strati in abete ILPA.

Prove a campione

Prove a Campione

L’incollaggio del pannello STRATO-STOCK® viene controllato a spot con test interno di strappo e di bollitura.

Resistenza al graffio

Resistenza al Graffio

Comparazione tra pannello tradizionale, con film fenolico e pannello STRATO-STOCK®.

Prova Taber

Prova Taber

Comparazione tra pannello tradizionale, con film fenolico e pannello STRATO-STOCK®.

/AMBIENTE

L’impegno ambientale

ILPA crede in un bilanciato e sostenibile sviluppo delle proprie attività economiche che preveda di preservare, proteggere e migliorare la qualità dell’ambiente.
In quest’ottica, tutta la materia prima di legno viene acquistata esclusivamente in Europa e proviene da ditte certificate FSC e PEFC, ossia da foreste gestite con criteri di sostenibilità. La produzione è conforme alle direttive degli organi preposti e tutte le sostanze chimiche utilizzate rientrano nell’elenco europeo REACH.

Utilizzo fotovoltaico

Utilizzo Fotovoltaico

Circa la metà dell’energia elettrica consumata annualmente, è ottenuta da un impianto fotovoltaico posizionato sul tetto degli immobili destinati alla produzione.

Recupero energia termica

Recupero Energia Termica

Tutta l’energia termica necessaria ad ILPA per le proprie lavorazioni e per il riscaldamento dei locali di lavoro si produce con gli scarti di lavorazione.

Riciclabilità prodotti

Riciclabilità Prodotti

La riciclabilità dei pannelli ILPA, per ovvie esigenze logistiche, non può essere gestita direttamente dal produttore. ILPA ha comunque sperimentato a livello tecnico, per dimostrarne la fattibilità, due modi di riutilizzo dei propri prodotti a fine vita.

Impianto IRLE

Impianto IRLE

Impianto con tecnologia di tipo non combustivo, termo catalitico in totale assenza di ossigeno. Processo che consente di ottenere idrocarburi liquidi e gassosi per ri-arrangiamento dei legami chimici delle macromolecole presenti nelle matrici di partenza.
Le componenti polimeriche costituenti residui di plastica e parti legnose presenti in proporzioni variabili nelle matrici reflue considerate, vengono parzialmente scisse e ricombinate con formazione di idrocarburi, tramite opportune condizioni di reazione e la presenza di catalizzatori solidi mirati.
Vedi il sito IRLE

Impianto PLAXTECH

Impianto PLAXTECH

Il riciclo materia, dopo una prima fase di lavorazione che prevede la trasformazione del rifiuto del pannello fine vita in materia prima secondaria, è stato sperimentato utilizzando una tecnologia innovativa sviluppata dalla società Plaxtech.
Vedi il sito PLAXTECH